Posts contrassegnato dai tag ‘zuckerberg’


Improvvisamente, da un giorno ad un altro, ci troviamo con 500 amici in meno su Facebook.

Com’è possibile? Che Zuckerberg ci stia facendo un pesce d’aprile fuori stagione? Oppure davvero siamo diventati antipatici i colpo per qualche amico fidato?

Forse davvero qualche amico non ha resistito alla tentazione di cancellarci dalla sua lista. Ma noi come possiamo fare per saperlo? Come possiamo sapere se e chi ci ha cancellato dai suoi amici di Facebook?

Ci sono due siti internet che ci vengono incontro:

outandin.info e who.deleted.me.

(altro…)


Facebook è il social network per eccellenza, usato da tutti noi ogni giorno. Chi infatti può dire di non avere un account o un “profilo” in questa piattaforma? Tutti noi conosciamo le funzionalità e la grafica del sito internet. Ma sarà sempre stato così? Vediamo la sua evoluzione in questo articolo, preso dal sito www.bigthink.it

Thefacebook

(altro…)


Davvero pazzesco quello che si può fare oggi su facebook. La famosa piattaforma creata da Zuckerberg si evolve giorno dopo giorno e ci offre una possibilità interessantissima. Leggiamola sul sito www.focus.it

Ci sono e non ci sono! – Facebook ormai è accessibile da qualsiasi marchingegno che si colleghi al web: non solo più computer ma anche smartphone e tablet. Aggiornare il tuo profilo è quindi un’operazione, quasi sempre, possibile. E quel ”quasi” sparisce del tutto grazie ai tanti strumenti web per pianificare il tuo statussociale. Uno dei migliori servizi che ti permette di programmare gli aggiornamenti su Facebook è sicuramente Hootsuite – che funziona anche per Twitter – ma ci sono anche PostcronBuffer e Ping.fm. Da provare anche Sendible.


Facebook è divenuto ormai con prepotenza il sito internet di maggior successo e più conosciuto. Centinaia di milioni di utenti, quotidianamente si collegano con il celeberrimo Social Network, milioni di foto vengono pubblicate ogni giorno, raggiungendo i quattro angoli della terra. Ormai pressochè ogni persona ha un suo account su Facebook, se non due.

(altro…)